Volti umani e di animali accostati tra loro danno origine a immagini surrealiste grazie all’abilità della fotografa Flora Borsi

Nella sua avvincente serie Animeyed , l’artista di Budapest Flora Borsi combina l’arte degli autoritratti con una strana bizzarria che trasforma ogni immagine in un’opera surrealista.

L’idea di Animeyed è nata quando ha provato a fare un selfie con il suo cane. Dopo aver scattato quella fotografia, si è resa conto che l’immagine mostrava che l’occhio del suo cane era molto simile al suo. Questa singola fotografia è stata l’ispirazione (e l’innesco) che l’ha spinta a produrre la sua serie Animeyed .

Da serpenti avvolti intorno al collo al pesce palla che si gonfia  accanto a lei, Flora Borsi ha fatto di tutto per trovare le creature perfette per completare la sua serie di foto.

Le tecniche utilizzate da Flora assicurano che ogni immagine sia il più naturale possibile. In effetti, uno dei suoi obiettivi principali è rendere le immagini realistiche come se fossero istantanee non modificate.

Da quando ha scoperto la sua passione per la fotografia, Flora Borsi ha esposto le sue opere a livello internazionale con mostre personali in Europa e negli Stati Uniti. Ha anche preso parte alla mostra del gruppo Continental Shift alla Saatchi Gallery.

Altre opere di Flora Borsi possono essere visualizzate sul suo sito webFacebook e Instagram

 

Fotografia: © Flora Borsi

Fotografia: © Flora Borsi

 

Fotografia: © Flora Borsi

Fotografia: © Flora Borsi

Fotografia: © Flora Borsi

Fotografia: © Flora Borsi

Fotografia: © Flora Borsi

Fotografia: © Flora Borsi

Fotografia: © Flora Borsi

 

Fotografia: © Flora Borsi

Fonte: featureshoot

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: