Pinscher nano

Altri nomi: Zwergpinscher Miniature Pinscher

Il Pinscher nano è un meraviglioso compagno di vita. Elegante, piuttosto piccolo, è adatto a tutta la famiglia, compresi i bambini. È un cane molto socievole fatto per vivere in casa e ha un temperamento giocherellone. Gode di ottima salute e non è difficile da mantenere. Il Pinscher nano nonostante la sua piccola taglia è un cane robusto ed elegante. È una sorta di versione ridotta del Pinscher tedesco, ma senza presentare alcun difetto di nanismo.

Pinscher nano in piedi
Origine:Germania
Taglia:Piccola
Tipo di pelo:Corto
Peso:Femmina: da 4 Kg a 6 kg Maschio: da 4 Kg a 6 Kg
Altezza: Femmina: da 25 a 30 cm Maschio: da 25 a 30 cm

Storia della razza

I cani di tipo Pinscher hanno origini preistoriche, come testimoniano le testimonianze archeologiche risalenti al Palafitte. La storia del Miniature Pinscher, invece, è recente. Esistono diverse teorie sull’origine del pinscher nano. Una di queste lo riconduce all’incrocio tra un terrier a pelo corto con un bassotto. Un’altra a un incrocio tra pinscher scandinavi e tedeschi.

La sua nascita viene fatta risalire alla fine del 1800 nel Granducato di Baviera e nella provincia del Württemberg. Impiegato per la caccia ai roditori dannosi, teneva compagnia ai cocchieri e alle loro squadre.

Sembra esattamente come il Pinscher tedesco ma più piccolo, ha anche alcune somiglianze con il Doberman Pinscher. Il Pinscher nano ha riscosso rapidamente un grande successo nella sua regione d’origine e in Germania in generale, quindi il numero della razza è andato progressivamente aumentando.

Nel 1925, il “Libro genealogico delle Origini” contava 1300 rappresentanti della razza. A poco a poco, le selezioni hanno permesso di mantenere solo i colori nero, marrone chiaro e rosso. La razza Pinscher nano è stata definitivamente riconosciuta dalla Fédération Cynologique Internationale (FCI) il 14 luglio 1955.

Caratteristiche fisiche

Pelo Corto, liscio, lucido e folto
Colore Dal rosso cervo monocolore al rosso bruno scuro o bicolore nero focato (nero intenso con macchie rosse o marroni, il più scure possibile, sopra gli occhi, sulla gola, sui metacarpi, sui piedi, sulla parte interna delle zampe posteriori, sotto la radice della coda e sul petto).
TestaIl cranio è forte e allungato, la fronte è piatta e parallela al muso, lo stop è leggero, ma visibile. Il tartufo è molto nero, il muso all’estremità quasi cuneiforme, le labbra nere e sode.
Orecchie Abbastanza grandi rispetto al corpo, a forma di V, puntate in avanti, dritte, ripiegate e attaccate alte.
Occhi Ovali e di colore scuro
CorpoLa linea dorsale è leggermente inclinata all’indietro a partire dal garrese. Il dorso è forte e corto, la groppa si fonde leggermente con l’attaccatura della coda, il torace è moderatamente ampio e i fianchi non sono eccessivamente rialzati.
CodaTenuta naturale, a sciabola o a falce

Comportamento e carattere

Affettuosità

Lo Zwergpinscher  è molto affezionato ai membri della sua famiglia e sarà molto affettuoso.

Tuttavia, è anche in grado di capire quando non è il momento di disturbare i membri del suo gruppo sociale. Sa come mantenere le distanze se necessario.

Calma

Che si tratti della versione nana o della versione media, sono entrambe particolarmente frenetici e non stanno fermi un solo istante. Sveglio e vivace, questo cane è una vera pila elettrica sempre carica.

Istinto protettivo

Il Pinscher nano, per ovvi motivi di taglia, può essere solo un cane da compagnia o al massimo, avvisare della presenza di intrusi attraverso i suoi numerosi latrati.

Indipendenza

Questa pallina di energia a volte può cercare l’indipendenza a volte essere fin troppo appiccicoso. Questo dipenderà in particolare dall’educazione ricevuta e del rapporto che ha con i membri del suo gruppo sociale.

Istinto alla caccia

Il Pinscher nano è stato inizialmente utilizzato per cacciare roditori come ratti e topi di campagna. Un istinto predatorio è quindi rimasto in qualche modo, ma è molto facile da controllare poiché le selezioni moderne favoriscono principalmente l’indole di cane da compagnia.

Tendenza ad abbaiare

Questo cagnolino è molto coraggioso e non ha paura di nulla, abbaia con “ferocia” se pensa che ci sia un pericolo. In questo, si dimostra un buon cane da guardia.

Comportamento verso gli altri

Relazione con bambini

Questo cagnolino va d’accordo con tutti i membri del suo gruppo sociale se rispettato. I bambini dovrebbero quindi imparare a lasciare il cane da solo quando è nella sua cesta, a giocarci solo quando i genitori decidono che è il momento giusto e soprattutto a non maltrattarlo o considerarlo un giocattolo.

Relazione con gli anziani

Lo Zwergpinscher  può essere molto adatto agli anziani ma non deve in nessun caso subire una vita quotidiana sedentaria. Quindi possono tranquillamente convivere con un anziano che si tenga in forma.

Relazione con gli altri animali

Gatti: Piuttosto socievole per natura con altri animali, l’intesa con i gatti sarà favorita da una precoce convivenza fin dalla più giovane età del cucciolo di Pinscher.

Cani: Non gli piacciono molto gli altri cani, ma se cresce con un altro cucciolo può nascere una grande amicizia.

Relazione con gli estranei

Questo mini dobermann è molto gentile con la famiglia ma particolarmente diffidente nei confronti degli estranei. Ha bisogno di tempo per acquisire sicurezza e può anche abbaiare molto se non si sente tranquillo.

Il Pinscher nano è fatto per la vita familiare. È allo stesso tempo calmo ed energico, gentile e vigile. Egli è tanto giocoso quanto intelligente. La sua piccola taglia gli impedisce di essere un buon cane da difesa o lavoro. E allora ? Ha molte altre qualità in grado di soddisfare il suo padrone e la sua famiglia adottiva.

Leale, fedele, adora essere circondato da chi lo ama. Ama i bambini e non esita a giocare con loro. Tollera la presenza di estranei e altri cani. La solitudine non lo spaventa ma non dovrebbe durare troppo a lungo.

Addestramento

Intelligenza

Questo cagnolino tedesco è intelligente, sa usare i trucchi per ottenere ciò che vuole. È molto coraggioso e non ha paura di nulla, il che gli permette di potersi adattare a molti ambienti senza paura.

Obbedienza

I Pinscher nani sono relativamente facili da addestrare. Sempre vicini ai loro padroni e desiderosi di compiacere, questi dobermann in miniatura collaborano prontamente se i metodi educativi sono rispettosi, equi e coerenti.

La brutalità non deve in nessun caso far parte del vocabolario dei padroni perché questo cagnolino non sopporta violenze o rimproveri ingiustificati. Con una dose di fermezza potranno apprendere tutte le norme del buon comportamento.

Questo cane è noto per essere testardo, ma se viene applicata il famoso “pugno di ferro in un guanto di velluto”, non c’è motivo per cui non sia possibile una buona interazione tra l’addestratore e il suo cane.

Adattabilità

Adattabilità alla vita in appartamento

La vita in appartamento è del tutto possibile per questo Dobermann in miniatura che si adatta a quasi tutti gli stili di vita senza difficoltà.

Una casa con giardino è ovviamente adatta anche a questo cane attivo, ma non dovrebbe mai stare fuori quando le condizioni meteorologiche diventano difficili.

In ogni caso, che viva in appartamento, casa, città o campagna, questo cane avrà bisogno di uscite quotidiane all’aria aperta per soddisfare le sue esigenze.

Viaggi e spostamenti

Anche se molto vivace, il Pinscher nano può essere facilmente portato con sé anche per viaggi lunghi. E’ necessario tuttavia, che venga abituato sin da cucciolo.

Ideale come primo cane

Spesso si pensa che per una prima adozione sia più adatto un cane di piccola taglia. In certi contesti e per certe razze sì, ma questo cagnolino non va mai considerato come un semplice cane da divano.

Soddisferà solo i padroni pronti a dedicare molto tempo nella sua educazione perché senza di essa questo cagnolino potrebbe presto diventare difficile da gestire.

Adatto al clima caldo

Nonostante la sua tolleranza al calore, l’acqua fresca dovrebbe essere sempre messa a disposizione del cane, soprattutto durante la stagione calda.

Adatto al clima freddo

La mancanza di sottopelo non conferisce a questo cagnolino una buona protezione dalle intemperie e dall’umidità.

Salute

Robustezza

È un cane piuttosto robusto ma che, soprattutto per la sua taglia, rimane fragile per certi aspetti.

Tendenza ad ingrassare

La sua attività costante e il suo grande dinamismo, uniti ad un appetito misurato, fanno di questo cane dall’aspetto atletico un cane assolutamente non predisposto al sovrappeso.

Razza ipoallergenicaNO
Numero piccoli per cucciolataTra 2 e 12 cuccioli
Aspettativa di vita Tra i 12 e i 16 anni

Possibili malattie

Atrofia retinica progressiva (PRA)
Lussazione della rotula
Malattia di Legg-Calvé-Perthes
Necrosi asettica della testa del femore
Cancro (istiocitoma cutaneo canino)
Alopecia del mantello diluito
Diabete mellito, principalmente femmine anziane non sterilizzate
Anemia emolitica immunomediata
Calcoli renali

Malattie poco frequenti

Displasia del gomito
Epilessia
Epilessia
Ipotiroidismo

Malattie occasionali

Calli
Obesità

Cura e igiene

Facilità di pulizia
Costo mantenimento
Perdita del pelo
Salivazione e bava
Facilità toelettatura

Il Pinscher nano non ha la muta del pelo. La sua perdita di pelo è quindi minima , così come il suo mantenimento. Quest’ultimo deve comunque rimanere regolare.

La spazzolatura deve essere eseguita almeno una volta alla settimana, non di più, con una spazzola a setole morbide. Questo aiuta a mantenere il suo manto setoso e lucente. Si sconsiglia di lavarlo frequentemente poiché potrebbe seccare la pelle, tranne quando è veramente necessario.

È bene pulire gli occhi e le orecchie di tanto in tanto per evitare possibili infezioni. Anche i suoi denti devono essere lavati regolarmente per prevenire l’accumulo di tartaro e la proliferazione di batteri. Infine, se non si consumano naturalmente, le unghie devono essere tagliate. Se non sei capace il consiglio è quello di rivolgersi a un veterinario o un toelettatore.

Costo per l’acquisto e budget annuale

Costo acquistoMinimoMassimo
500 euro1.000 euro
Spese annuali Minimo Massimo
800 euro900 euro

Alimentazione

Il Pinscher nano non è un cane molto esigente in fatto di cibo. La sua dieta può consistere in alimenti preparati in casa come pesce una volta alla settimana e carne più regolarmente (da 100 a 150 grammi). A questo, puoi aggiungere amidi come riso e pasta e verdure fresche. Si consiglia di integrare la dieta con minerali e oligoelementi, come carote crude o prezzemolo. Il suo cibo andrà somministrato in 2 pasti al giorno. Ovviamente la sua razione deve essere regolata in base alla sua attività fisica.

Bisogno di esercizio

Bisogno di svolgere attività fisica
Bisogno di stimoli
Tendenza al gioco

Nonostante le sue piccole dimensioni, questo cane è molto resistente. Ha bisogno di un maestro disponibile e atletico per soddisfare le sue aspettative in termini dispendio di energie.

A questo cane dovrebbero essere offerte diverse passeggiate quotidiane, altrimenti la sua energia accumulata potrebbe causare seri problemi comportamentali.

Le passeggiate devono essere regolarmente accompagnate da giochi, attività cinofile specifiche e adattate, nonché sessioni di gioco per rafforzare il rapporto cane-proprietario e consolidare la sua educazione.

Classificazioni e standard FCI

ENCI-FCI Federazione Cinologica Internazionale Gruppo 2: Cani di tipo Pinscher, Schnauzer, molossoidi e bovari svizzeri, Sez. 1A
(ENCI) Ente Nazionale
della Cinofilia Italiana
(AKC) American Kennel Club
(ANKC) Australian National Kennel Council
(UKC) United Kennel Club

Pinscher nano immagini

Pinscher nano visto di fianco
Pinscher nano in piedi
Pinscher nano figura intera
Pinscher nano cuccioli
Pinscher nano cuccioli marrone e nero

Lascia un commento