La gastrite nel cane

0
5
La gastrite nel cane

La gastrite nel cane è un’infiammazione e un’irritazione dello stomaco del cane. È uno dei problemi di stomaco più comuni nei cani le cui cause possono essere tra le più svariate.

Esistono due tipi di gastrite: acuta (improvvisa) e cronica (ricorrente). Poiché le due patologie hanno diversi punti in comune, verranno messe in comune e studieremo le differenze.

Le cause della gastrite canina

Per la gastrite acuta , le cause più frequenti sono le seguenti:

  • Avvelenamento da cibo o droghe
  • Disturbi organici ( insufficienza renale , insufficienza epatica, ecc.)
  • Parassiti interni
  • Un’infezione virale o batterica
  • Ingestione di escrementi di altri cani
  • Ingestione di piante velenose, sostanze chimiche
  • Ingestione di plastica, pelo, giocattoli o aghi

La gastrite cronica, invece, è il risultato di una compromissione a lungo termine della mucosa e della flora intestinale. Le cause possono essere le seguenti:

I sintomi della gastrite

Il sintomo più evidente è il vomito. Sarà persistenti per le malattie croniche e particolarmente grave per le malattie acute. Spesso è possibile rilevare la presenza di sangue nel vomito.

Il tuo cane soffrirà anche di dolore addominale da moderato a grave. Apparirà molto debole, svogliato e il suo appetito crollerà. In alcuni casi, potrebbe soffrire di diarrea o sbavare eccessivamente.

Un cane che soffre di gastrite cronica potrebbe perdere peso e il suo pelo probabilmente perderà lucentezza.

In ogni caso, se il tuo cane ti sembra molto sofferente o trovi sangue nel suo vomito, intervieni rapidamente e portalo dal veterinario.

Come curare la gastrite del cane?

Prima di tutto, durante un attacco, interrompiamo la nutrizione cane per un periodo da 12 a 48 ore per permettere allo stomaco di riprendersi. Anche il consumo di acqua dovrà essere controllato perché l’eccessiva ingestione, rallenterà la sua guarigione.

Il trattamento dipenderà molto dalle cause di questa patologia. Le opzioni per contrastare la gastrite causata dal cancro sono molto più limitate.

In alcuni casi, i liquidi possono essere somministrati per via endovenosa per reidratare il cane. Quando inizierai di nuovo a dargli da mangiare, molto probabilmente il tuo veterinario consiglierà una dieta adatta per i primi giorni, composta da cibi a basso contenuto di grassi.

L’intervento farmacologico potrebbe essere utile per il trattamento delle ulcere allo stomaco. Infine, se è stato ingerito un oggetto, la chirurgia potrebbe essere l’unica opzione.

Nota: i nostri articoli sulla salute degli animali non sostituiscono in alcun modo l’esperienza o la diagnosi di un veterinario. Il loro scopo è rendere pubbliche le informazioni mediche, aiutarti a fare scelte responsabili e comprendere meglio le implicazioni di ogni problema di salute.

Crediti fotografici: sianbuckler da Pixabay