E’ nata una nuova forma di creatività: L’ Object Arranger

Avresti mai pensato che si potesse fare creatività partendo da semplici oggetti comuni come graffette, spilli, fiammiferi, matite oppure biscotti o banane? Per Adam Hillman pare proprio di sì. Adam Hillman residente in New Jersey, è conosciuto come un Object Arranger.

Che cos’è l’Object Arranging?

L’arte dell’Object Arranger consiste nel prendere oggetti d’uso quotidiano come spilli, fiammiferi o alimenti come biscotti o grissini e ordinarli secondo degli schemi simmetrici precisi per formare delle composizioni colorate e quasi ipnotiche. E’ un tipo d’arte che richiede precisione e una discreta dose di fantasia.

Adam Hillman e le sue composizioni

Tutte doti che a quanto pare non mancano ad Adam Hillman. Le sue composizioni di oggetti ordinati in modo quasi ossessivo sono diventate virali online, attirando l’attenzione di milioni di persone affascinate dalla sua creatività. Ogni suo lavoro richiede ore per sistemare ogni singolo elemento al posto giusto e ottenere un insieme armonioso e simmetrico. Si possono vedere alcune delle sue opere più famose nelle foto presenti in questo articolo.

La precisione mandala dell’Object Arranging

Lo stile compositivo di Hillman ricorda i mandala, disegni simmetrici usati nella meditazione. Proprio come i mandala, le sue composizioni sono estremamente precise e richiedono concentrazione per essere create. Ogni singolo oggetto deve essere posizionato seguendo schemi geometrici per ottenere un insieme ordinato e armonico. È un’arte che celebra la bellezza dell’ordine e della precisione.

Trasformare gli oggetti quotidiani in arte

Ciò che affascina di più dell’Object Arranging è la capacità di trasformare oggetti ordinari, che di solito ignoriamo, in qualcosa di artistico e speciale. Grazie all’abilità compositiva e all’occhio attento di Hillman, elementi noiosi come le graffette o i fiammiferi acquistano una bellezza astratta. L’artista riesce a farci apprezzare la forma, il colore e la texture di questi semplici oggetti che fanno parte della nostra vita quotidiana.

Una forma d’arte influente su Instagram

Le foto delle composizioni di Hillman su Instagram hanno ispirato moltissimi altri artisti e appassionati a cimentarsi con l’Object Arranging. Ora l’hashtag #objectarranging raccoglie oltre 200.000 post di opere di creatori di tutto il mondo. La popolarità di questa forma d’arte sui social media ha contribuito a farla conoscere a un pubblico vastissimo. L’Object Arranging si è affermato come un vero e proprio movimento artistico.

Creatività minimalista

L’Object Arranging può essere visto come una forma di arte minimalista. Non richiede materiali costosi o professionali, solo tanta creatività. Inoltre, le composizioni sono spesso molto semplici ed essenziali, basate sulla disposizione ordinata di pochi elementi. Meno è più in quest’arte meditativa e geometrica. L’attenzione è catturata dalla precisione delle forme piuttosto che da elaborazioni complesse.

Un antistress creativo

Per molti praticanti, l’Object Arranging è un’attività rilassante e antistress. Richiede una totale concentrazione sul momento presente, escludendo le distrazioni esterne. Inoltre, la ripetitività dei gesti e la ricerca della perfezione hanno un effetto calmante. Dopo aver completato una composizione, si prova un profondo senso di appagamento e realizzazione. È una forma di meditazione creativa accessibile a tutti.

L’Object Arranging come terapia

Alcuni terapisti hanno iniziato a incorporare l’Object Arranging nelle loro sedute come strumento terapeutico. La concentrazione richiesta e i benefici antistress che offre possono aiutare nel trattamento di ansia, depressione, trauma e altri disturbi mentali. Può rivelarsi utile sia per adulti che per bambini. Come ogni forma d’arte, l’Object Arranging permette l’espressione creativa come via di guarigione.

Scoprire la bellezza nell’ordinario

Alla fine l’Object Arranging ci ricorda di prestare più attenzione alla bellezza nascosta delle piccole cose che ci circondano ogni giorno. Con uno sguardo nuovo anche gli oggetti più comuni possono rivelare interessanti qualità estetiche. L’arte di Hillman è un invito a riscoprire meraviglia e poesia negli elementi ordinari della vita quotidiana.

Avresti mai pensato che si potesse fare creatività partendo da semplici oggetti comuni come graffette, spilli, fiammiferi, matite oppure biscotti o banane? Per Adam Hillman pare proprio di sì. Adam Hillman residente in New Jersey, è conosciuto come un Object Arranger. L’arte dell’ Object Arranger consiste nel prendere oggetti d’uso quotidiano come spilli, fiammiferi o alimenti come biscotti o grissini e ordinarli secondo degli schemi simmetrici precisi per formare delle composizioni colorate e quasi ipnotiche. E’ un tipo d’arte che richiede precisione e una discreta dose di fantasia. Tutte doti che a quanto pare non mancano ad Adam. Potete vedere alcune delle sue composizioni nelle foto che seguono.

Maggiori informazioni: Instagram

l'arte dell' Object Arranger
Adam Hillman Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
Adam Hillman Object Arranger
E’ nata una nuova forma di creatività: L’ Object Arranger
Adam Hillman Object Arranger
l'arte dell' Object Arranger
Adam Hillman Object Arranger
E’ nata una nuova forma di creatività: L’ Object Arranger