Come rimuovere le pulci dal nostro cucciolo

Le pulci non guardano in faccia nessuno, nemmeno i cuccioli! Questi fastidiosi parassiti infestano senza pietà cani e gatti di ogni età. Perciò è fondamentale imparare a riconoscerle e a rimuoverle tempestivamente dal pelo del nostro amico a quattro zampe. Vediamo come liberare rimuovere le pulci dal nostro cucciolo fin da piccolissimo.

Perché intervenire subito?

Questi parassiti si riproducono a una velocità incredibile, deponendo le loro uova dappertutto. In poco tempo possono letteralmente invadere il corpo del cucciolo e l’intera casa. Ecco perché è cruciale individuarle e rimuoverle immediatamente.

Le pulci sono estremamente fastidiose e provocano un forte prurito, impedendo al cucciolo di crescere sereno e in salute. Vediamo come liberarlo da questo tormento.

Come procedere

È importante non improvvisare, ma chiedere consiglio al veterinario su come rimuovere le pulci in sicurezza. Non tutti i prodotti sono adatti ai cuccioli! Usare sostanze aggressive senza le dovute accortezze può mettere a rischio la sua salute.

Come rimuovere le pulci dal nostro cane

Il bagnetto antipulci

L’igiene è un’arma potente contro i parassiti. Tuttavia il bagno va evitato fino al completamento del ciclo vaccinale. In caso di necessità procedere con estrema delicatezza, asciugando con cura il pelo bagnato.

Dopo il bagno, una spazzolata aiuta a rimuovere pulci e uova dal mantello.

Prodotti specifici

Esistono antiparassitari adatti anche ai cuccioli di poche settimane. Le pipette sono le più indicate, seguendo le indicazioni di peso e non di età riportate nel foglietto illustrativo. In caso di dubbi, rivolgersi con fiducia al proprio veterinario.

Pulizia della casa

Individuate le pulci, procedere anche alla disinfestazione degli ambienti dove vive il cucciolo. Lavare a temperature elevate tessuti e stoffe. Per superfici e oggetti, utilizzare prodotti antiparassitari pet-friendly.

Rimedi naturali

Gli oli essenziali come lavanda e agrumi hanno un odore repellente per le pulci, ma possono risultare sgraditi al cucciolo stesso. Meglio evitarli prima dei 3 mesi di età.

Riconoscere l’infestazione

Il primo campanello d’allarme è il prurito e il grattamento continuo. Ma ci sono altri segnali da non sottovalutare:

  • Desquamazione della cute
  • Presenza tra il pelo di puntini neri (feci di pulci)
  • Ferite da graffi dovuti al prurito
  • Parassiti intestinali nelle feci

Le pulci non abbandonano da sole il nostro cucciolo. Una tempestiva disinfestazione è l’unica soluzione per liberarlo da questo tormento!

Potrebbe interessarti anche:

Migliori Antipulci per Gatti: Guida Completa per Proteggere il tuo Amico Felino

Le 7 migliori pipette antipulci per cani: Guida all’acquisto e recensioni

I Migliori Collari Antiparassitari per Cani: Recensioni e Guida all’Acquisto