Bolle di sapone, temperature rigide, l’abilità del fotografo Hope Carter ed ecco cosa si può ammirare

Per Hope Carter del Michigan sopportare il gelido clima invernale di gennaio non è un problema. Ed è proprio in queste condizioni climatiche che riesce a fotografare un fenomeno particolare e molto spettacolare. Si tratta della formazione di cristalli di ghiaccio all’interno di bolle di sapone. La bellezza di questo fenomeno è indiscutibile ma comporta anche un lavoro meticoloso in cui Hope è specializzato.
Realizzate sia con le miscele per bolle di sapone commerciali che con quelle di fabbricazione propria, i cristalli di ghiaccio delle bolle iniziano a formarsi immediatamente dopo aver soffiato le bolle. In genere richiedono solo 30 secondi per congelarsi completamente. Ovviamente più il tempo è freddo, più velocemente le bolle si congelano. La sfida principale di Carter consiste nel catturare più rapidamente possibile le delicate bolle prima che scoppino. Qualche volta le bolle durano solo pochi secondi, sorprendentemente, altre possono “resistere” anche per minuti. Dice Hope: ” La bolla che ha resistito più lungo ha è durata circa sette minuti”.
Il fotografo ora ha una collezione di 80 foto di bolle di sapone congelate, di cui non esistono due uguali, rendendo ciascuna un’opera d’arte unica. Carter ama condividere le sue immagini, poiché crede che portino “un po ‘ di magia nel mondo”.

Maggiori informazioni: Hope Carter: sito web | Facebook | Behance

 

Fonte: mymodernmet

Autore dell'articolo: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *